Panigale V2

18.490,00 IVA inclusa

La Panigale V2 è disponibile in due colorazioni: la livrea White Rosso e la classica e sportiva colorazione monocromatica Ducati Red.

La livrea White Rosso ha il bianco Star White Silk come colore principale. La predominanza del bianco valorizza il design della Panigale V2 mettendone in risalto le linee e la purezza delle geometrie. Allo stesso tempo i dettagli in Ducati Red ne enfatizzano il carattere sportivo ed energico.

Il Ducati Red colora i cerchi, le prese d’aria frontali e i deflettori dell’aria delle semi-carene superiori. Questi ultimi due accenti di rosso accompagnano idealmente il percorso dei flussi d’aria interni alla moto, ovvero quelli che alimentano il motore e quelli che attraversano il radiatore.

La Panigale bicilindrica ha un’estetica completamente nuova un’elettronica raffinata grazie all’utilizzo della Piattaforma Inerziale ed è ancora più performante e sicura nell’uso in pista, quanto sfruttabile e godibile per l’utilizzo stradale, grazie a una sella pilota più confortevole e al setup rivisto delle sospensioni.

Il suo nome comunica agli amanti dei bicilindrici di Borgo Panigale che il modello è spinto dal Superquadro da 955 cm³.

La Panigale V2 sostituisce la precedente 959 Panigale come modello d’ingresso alla famiglia delle super sportive Panigale.

 

Questa azione ti permetterà di pagare un acconto di 300,00 per questo prodotto
COD: moto-6 Categorie: , Tag: , ,

Il Motore

Superquadro: il bicilindrico Ducati

Il bicilindrico Superquadro da 955 cm³ della Panigale V2 è conforme alla normativa Euro 5. Rispetto al motore della 959 Panigale, eroga maggiore potenza (+5 CV) e coppia (+2 Nm) ed è abbinato a un silenziatore di scarico il cui design, compatto e integrato, si sviluppa interamente sotto al motore.

Con i suoi 155 CV a 10.750 giri/minuto e con una coppia di 104 Nm a 9.000 giri/minuto, il bicilindrico è godibile e fluido nell’erogazione nella guida su strada, così come sa essere efficace in pista senza mai mettere in difficoltà.

Design

Sintesi perfetta tra potenza ed eleganza

La Panigale V2 è una moto muscolosa ma compatta, dal disegno essenziale e dai profili decisi che trasmettono potenza, senza perdere l’eleganza tipica delle supersportive Ducati.

La Panigale V2 si distingue anche per l’adozione del forcellone monobraccio in alluminio, segno distintivo di ogni sportiva Ducati di alta gamma.

La vestizione della moto ha superfici estese, cucite morbidamente attorno al raffinato telaio Monoscocca, che mettono in risalto gli ingombri più contenuti del bicilindrico Superquadro rispetto a quelli del Desmosedici Stradale.

Sempre più confortevole e sicura

La Panigale V2 ha una ergonomia volta a migliorare il comfort. La nuova sella permette un maggiore movimento longitudinale del pilota e un maggiore comfort di seduta, grazie al nuovo schiumato che la alza di 5 mm. Rimane invariata invece la posizione delle pedane.

Gamma colori

La Panigale V2 è ora disponibile, oltre che nella tradizionale colorazione integrale Ducati Red in abbinamento ai cerchi a 5 razze a Y di colore nero, nella nuova ed energica livrea White Rosso che aggiunge dettagli di un intenso Ducati Red al colore Star White Silk.

La nuova livrea White Rosso ha il bianco Star White Silk come colore principale. La predominanza del bianco valorizza il design della Panigale V2 mettendone in risalto le linee e la purezza delle geometrie. Allo stesso tempo i dettagli in Ducati Red ne enfatizzano il carattere sportivo ed energico.

Il Ducati Red colora i cerchi, così come le prese d’aria frontali e i deflettori delle semi-carene superiori. Questi ultimi due accenti di rosso accompagnano idealmente il percorso dei flussi d’aria interni alla moto, ovvero quelli che alimentano il motore e quelli che attraversano il radiatore.

Questa nuova livrea si completa con un ulteriore tocco di sportività grazie al posizionamento sulle semi-carene inferiori del logo Panigale V2 di grandi dimensioni, ispirato alle grafiche delle moto Ducati Corse

Telaio monoscocca

Il telaio della Panigale V2 è costituito da una compatta struttura monoscocca, fusa in alluminio per aumentarne le caratteristiche di resistenza, e utilizza il motore Superquadro come elemento strutturale.

Il Monoscocca è fissato direttamente alla testa del motore e, nella parte anteriore, alloggia due boccole in alluminio nelle quali, a loro volta, sono inseriti i cuscinetti del cannotto di sterzo. Oltre ad assolvere alla funzione classica di telaio, il monoscocca funge anche da air-box. Al suo interno sono infatti alloggiati, oltre al filtro dell’aria, i corpi farfallati e il circuito carburante completo di iniettori e sfrutta il fondo del serbatoio in alluminio come coperchio di chiusura.

La geometria di sterzo prevede 24° di inclinazione del cannotto e 94 mm di avancorsa. Mentre il forcellone bibraccio è stato sostituito da un raffinato elemento monobraccio interamente realizzato in fusione d’alluminio. L’interasse è di 1.436 mm, mentre la distribuzione dei pesi è di 52% all’anteriore e 48% al posteriore.

Sospensioni

All’anteriore c’è una forcella Showa BPF da 43 mm di diametro, completamente regolabile nel freno idraulico in compressione ed estensione e nel precarico molla. La forcella Showa Big Piston Fork (BPF) migliora sensibilmente il controllo del freno idraulico alle basse velocità facendo arrivare olio a una pressione inferiore, riducendo quindi la quantità di fluido necessario di compressione ed estensione.

Da questa soluzione deriva un miglioramento delle prestazioni della sospensione e un significativo risparmio di peso rispetto a forcelle di tipo tradizionale. Il pacchetto anteriore è completato dall’ammortizzatore di sterzo Sachs.

La sospensione posteriore è affidata a un ammortizzatore Sachs completamente regolabile, che reagisce ai movimenti impressi da un forcellone monobraccio fuso in alluminio tramite un link progressivo. L’ammortizzatore è montato lateralmente così che il gruppo sia perfettamente accessibile per le regolazioni del precarico molla e del freno idraulico in compressione ed estensione.

Rispetto alle sospensioni della 959 Panigale, la Panigale V2 ha la forcella sfilata di 2 mm e un nuovo ammortizzatore allungato sempre di 2 mm che insieme ai nuovi Pirelli Diablo Rosso Corsa II ha permesso di rendere la moto più intuitiva, agile e divertente, sono state inoltre riviste le tarature dei freni idraulici per migliorare il comfort nell’uso stradale.

Pinze monoblocco M4.32 Brembo

La Panigale V2 è dotata di un impianto frenante anteriore composto da una coppia di pinze monoblocco M4.32 Brembo azionate da una pompa freno radiale. I dischi sono da 320 mm di diametro. Al posteriore, invece, la sportiva di Borgo Panigale monta un singolo disco da 245 mm di diametro su cui lavora un’unica pinza Brembo.

Cerchi e pneumatici

cerchi della Panigale V2 sono a 5 razze da 3,5 pollici all’anteriore e 5,5 pollici al posteriore, e “calzano” pneumatici Pirelli Diablo Rosso Corsa II: 120/70 ZR17 all’anteriore e 180/60 x ZR17 al posteriore.

Il Diablo Rosso Corsa II, il primo pneumatico moto multi-mescola di Pirelli, che unisce prestazioni da pista a versatilità su strada, è la scelta perfetta per la Panigale V2.

Scopri le caratteristiche della Panigale V2